Casa G.I.L. a Montesacro
Gaetano Minnucci
, 1934-1937

La casa della Gioventù Italiana del Littorio (GIL) di Montesacro è un complesso progettato e costruito da Gaetano Minnucci, dedicato all’educazione fascista dei giovani, che faceva parte del programma edilizio promosso dall’Opera Nazionale Balilla. Il lavori iniziano nel 1934 con la casa GIL. (teatro di 650 posti, palestra e piscina coperta e scoperta) e proseguono nel 1937 quando viene edificata la scuola di economia domestica con aule, refettorio, biblioteca e asilo.

Collaboratore di Ugo Gennari a Roma, Gaetano Minnucci, ingegnere da qualche mese, inizia nel 1921 i suoi viaggi di studio, di puntualizzazione teorica, di raccolta di materiali utili non solo per le sue pubblicazioni ma anche per i suoi futuri progetti. Colpito dalla modernità dell’edilizia olandese, avverte in essa il momento di passaggio da un’espressione architettonica tradizionale a quella che deriverà dagli sviluppi e perfezionamenti del progresso meccanico e civile in atto.

In connessione con le ricerche sull’architettura europea, Minnucci si fa divulgatore in Italia delle conoscenze sui problemi tecnici dell’architettura e sui nuovi materiali sia attraverso una serie di scritti, sia attraverso l’insegnamento universitario. Al centro degli accadimenti che portarono alla nascita e al declino del movimento razionalista italiano, condivide con Libera l’organizzazione della prima esposizione di architettura razionale che ebbe luogo a Roma nel 1928 al palazzo delle Esposizioni.

Emerge quindi il valore del suo impegno culturale oltre a quello delle architetture prodotte.

Nelle sue opere Minnucci unisce estetica e tecnologia, realizzando una perfetta integrazione tra forma e struttura e la Casa della GIL a Monte Sacro ne è una prova.

Il nucleo iniziale della Casa della GIL a Monte Sacro è costituito da corpi che si dispongono attorno ad un patio secondo un impianto a corte aperta alla quale si giunge passando al di sotto di un volume che, come un ponte, collega i corpi stessi. Il grande vuoto della piscina all’aperto, sulla quale si staglia un trampolino in cemento armato che fa della struttura di sostegno una figura architettonica dinamica, conclude in testata uno dei due bracci lunghi della corte.

All’interno dell’edificio i blocchi distributivi e gli spazi di servizio (del deposito attrezzi della palestra, dei camerini nel blocco teatro) sono strategicamente collocati in posizioni di cerniera tra differenti spazi funzionali.

Mentre la conformazione volumetrica è pensata per permettere la chiara individuazione e distinzione delle diverse funzioni presenti al suo interno, la sintesi formale tende invece ad omogeneizzare le varie parti dell’edificio attraverso un trattamento della parete rivestita a lastre e una partitura delle bucature che prescinde dalla definizione funzionale degli interni: analoghi moduli finestrati illuminano ad esempio sia la palestra che la biblioteca, due spazi invece caratterizzati in modo diverso nel sistema volumetrico. Ne scaturisce un repertorio formale di pochi elementi ripetuti che compongono una serie di spazi rarefatti.

Nel dopoguerra il complesso passò sotto la giurisdizione della Regione Lazio. Il risultato dell’utilizzo odierno a funzioni e gestioni diverse rende non compatibili tra loro i vari corpi edilizi. La struttura, che ospita attualmente degli uffici della Regione Lazio, la scuola I.C. Maria Montessori e l’ufficio delle poste, ha subito negli anni gravi manomissioni: l’ingresso è stato spostato; il teatro è stato eliminato; una rampa carrabile è stata montata sopra l’ingresso della piscina coperta deturpandone il prospetto; scale di sicurezza, poste in maniera incongrua rispetto all’impianto di base, circondano il complesso; la mancanza di manutenzione ha inoltre provocato nel tempo un grave stato di degrado soprattutto nelle piscine.


DISEGNI / ELABORATI

BIBLIOGRAFIA

Benedetti, Sandro, Maria Italia Zacheo (a cura di). G. M. Progetti 1896-1980. Vita, concorsi, progetti, opere di un protagonista del razionalismo. Gangemi editore, 1984.

cennamo, michele (a cura di). Materiali per l’analisi dell’architettura moderna - Prima Esposizione italiana di architettura razionale. F. Fiorentino, 1973.

. Gaetano Minnucci, (1896-1980) : Accademia Nazionale di San Luca, Roma, 16-25 ottobre 1984. Roma: Gangemi, 1984, ISBN 8874480113.

Olmo, Carlo (a cura di). In: Dizionario dell’architettura del XX secolo. Umberto Allemandi, 2000, .

Portoghesi, Paolo. In: Dizionario enciclopedico di architettura e urbanistica. Gangemi Editore, 2007, .