Centro Plassen
3XN Group
Gørvellplassen, Molde, Norvegia, 2009-2012

Ogni anno a luglio, la città norvegese di Molde diventa un polo attrattivo per centinaia di migliaia di appassionati di jazz e non solo. La città, infatti, è la sede del Molde Jazz, uno dei festival musicali di settore più famosi al mondo. Nel progettare il nuovo centro culturale della città, la sfida affrontata dallo studio danese 3XN è stata quella di creare un edificio flessibile in grado di rappresentare un punto di riferimento per la vita culturale della città. “Ci deve essere spazio per la celebrazione in questo edificio, al suo interno, su di esso e intorno ad esso e deve poter essere invaso da persone felici durante tutto l’anno, anno dopo anno”, afferma Jan Ammundsen dei 3XN, a proposito di questo progetto. Situato nel centro della città, il Centro Culturale Plassen si affaccia sia sul fiordo che sulle montagne. L’edificio è in grado di accogliere l’ingente afflusso nei mesi estivi e di supplire allo stesso tempo alle carenze di attrattive per gli abitanti del luogo anche durante il resto dell’anno. Per ottenere questo ogni spazio è in grado di accogliere più di una funzione. Il tetto e una scala esistente adiacente all’edificio, formano degli anfiteatri all’aperto in grado di ospitare diverse migliaia di spettatori. Durante il giorno il tetto dispone di una caffetteria con posti a sedere all’aperto, una zona ricreativa con una splendida vista e uno spazio espositivo, mentre la scala laterale costituisce un elemento essenziale di connessione tra la parte alta della città e i quartieri più bassi. “Plassen è una costruzione compatta e semplice, ma dando spazio a una serie di eccezioni, abbiamo creato una diversità espressiva, che lo fa apparire molto più ampio”, spiega Jan Ammundsen, ribadendo che la costruzione di circa 6000 mq su tre piani, doveva adattarsi alla scala minore del contesto. Lo stesso granito brillante viene utilizzato su tutte le superfici esterne e conferisce all’edificio un aspetto luminoso che di sera si contrappone alla calda luce rossastra proveniente dalla sala concerti, cuore del progetto, attorno alla quale si sviluppano la libreria, un bar e gli spazi espositivi. Lo schema dei colori caldi, combinati con i pavimenti in legno e la luce naturale che irradia gli spazi interni, creano un ambiente cordiale e informale. “Si tratta di un progetto che risolve molte sfide, e questo ci dà qualcosa che abbiamo perso per molto tempo”, dice il capo del jazz festival, Jan Otnæs Ole. “In primo luogo, permette di offrire al pubblico e agli artisti un’esperienza migliore sia per quanto riguarda la sala concerti, che per le performance all’aperto che godono di una vista unica sul fiordo, la città e le montagne. In secondo luogo, l’edificio collega i due distretti della città, proponendosi come nuovo centro sociale per Molde”.


DISEGNI / ELABORATI

ALTRE INFORMAZIONI

Superficie lorda: 5800 Mq


BIBLIOGRAFIA

CAINER, Matteo. Investigate ask tell draw build - 3XN Architects. Inverkeithing: Black dog architecture, 2007, ISBN 9781906155230.

KLAWOON, Ida Marie, Erik POUL, Kent MARTINUSSEN. Mind your behaviour. Copenaghen: 3xN, 2010, ISBN 9788799368006.