La Nave
Giovanni Fabi
Via Brenta, 2a, 01100 Viterbo VT, Italia, -1944

E’ il 26 maggio del 1944 quando la prua della Nave viene sfigurata dal bombardamento aereo. Un imponente edificio residenziale la cui realizzazione inizia prima della Seconda Guerra ad opera della ditta Mancinelli di Viterbo una delle imprese edili maggiormente attive nella città. Subisce la sorte di innumerevoli edifici danneggiati dal guerra, ovvero una fedele e certosina ricostruzione, probabilmente operata dalle  stesse maestranze che pochi anni prima lo avevano innalzato. La stessa ditta  completa successivamente l’edificio addossando un corpo a valle, della stessa altezza, che si differenzia dalla parte originaria per l’assenza del cornicione dentellato e di ulteriori dettagli di qualità.  Un intervento quest’ultimo frutto della frenesia costruttiva degli anni ’50 e ‘60 che ha sacrificato la corte interna ed ha prodotto uno spazio drammatico. Sempre a Viterbo tra il 1938 e il 1939 Fabi progetta l’edificio residenziale in Via Vittorio Veneto 3 che oggi presenta un piano in più rispetto all’elaborato originario di progetto.


VIDEO

BIBLIOGRAFIA

AA.VV.In: Viterbo. politica, economia, cultura, sport 1945- 1992. D.E.U.I., 1993, .