Ministero della salute-Europarco business park
Studio Transit
Viale Giorgio Ribotta, 5, Roma, RM, Italia, 2003-2006

L’edificio, sede del Ministero della salute, fa parte di un complesso più ampio di costruzioni che configurano l’area dell’Europarco Business Park a Roma, nella zona del Torrino (ventisettesima zona di Roma nell’Agro Romano) poco distante dall’Eur.
L’area, vicina alla via Cristoforo Colombo, tra Viale dell’Oceano Pacifico,via Giorgio Ribotta e Via Paride Stefanini, include altri edifici oltre alla sede del Ministero della Salute, quali: la Torre Eurosky, la Torre Europarco ed Euroma 2 (uno tra i centri commerciale più grandi d’Europa).
L’edificio sede del Ministero della salute, i cui i lavori sono iniziati nel 2003 e terminati nel 2006, si presenta come il primo grande intervento nell’ambito della nuova centralità urbana dell’Europarco.

La struttura ospita un complesso di uffici che si distribuiscono articolandosi in un’impostazione planimetrica ad U creando una corte che fa da ingresso al complesso e che contemporaneamente offre uno spazio esterno ibrido, semi-pubblico, dove si affacciano parte degli uffici.
L’edificio si presenta come l’espressione contemporanea di un linguaggio figurale che ricorda quasi con nostalgia i manufatti presenti nel vicino Eur, risentendo quindi dell’ “International style” e dei progetti per l’Esposizione Universale del ’42.
All’esterno come all’interno, pur trattandosi di una seriale distribuzione cellulare dei vari uffici, il volume acquisisce una dinamicità chiara grazie alla scelta del tipo ad U che ha permesso un’articolazione non statica degli ambienti che sinuosamente si ripetono intorno alla corte centrale.

Il complesso, interamente in vetro, insieme agli altri manufatti dell’Europarco crea uno skyline che progressivamente cresce a causa del profilo inclinato. Come la copertura anche i prospetti sono delineati da una forte marcatura pendente che contribuisce a dare all’insieme ulteriore dinamicità.

Mentre al piano terra sono presenti soprattutto ambienti di servizio, sale comuni e spazi ampi, ai piani superiori gli uffici,secondo uno standard molto semplice, si distribuiscono sistematicamente lungo tutti i fronti dando spazio al blocco scala e agli ascensori soltanto lungo l’asse centrale e sui due nodi dove la pianta cambia direzione.

“Sfumature di verde” accompagnano tutti i fronti dell’edificio e arricchiscono la corte al di là dell’ingresso principale. L’importanza dell’intervento è sottolineata dalla capacità della tipologia costruttiva e planimetrica di soddisfare in maniera eccellente i bisogni di un edificio pubblico di così grande importanza.


DISEGNI / ELABORATI

ALTRE INFORMAZIONI

L'operazione Europarco non è solo un'opera architettonica ma un intervento a scala urbana. È uno dei primi progetti in Italia che tiene conto delle esperienze internazionali per quanto riguarda la progettazione di complessi polifunzionali . È stata realizzata una piastra servizi, più livelli di parcheggi con una grande piazza centrale e diverse attività oltre agli uffici. Il complesso è stato progettato per offrire una razionalizzazione e una condivisione di diversi servizi.


BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA