Museo casa Enzo Ferrari
Future Systems, Jan Kaplicky, Shiro Studio
Via Paolo Ferrari, 85, Modena, MO, Italia, -2012

Il Museo Casa Enzo Ferrari (MEF) è collocato a Modena, un progetto che nasce e si focalizza sulla storia del padre fondatore della casa automobilistica; composto da due edifici distinti, ma in stretta relazione tra loro, l’intervento si colloca a metà tra uno di nuova costruzione e uno di consolidamento e restauro. Quest’ultimo ha come oggetto la casa natale di Ferrari, un edificio della seconda metà del XIX secolo, che è stato “depurato” da tutte le superfetazioni successive alla sua costruzione e consolidato strutturalmente. L’edificio, dalla pianta ad elle, ospita, nel lato lungo una sala espositiva a tutta altezza, caratterizzata da un’installazione dalla forma sinuosa e nel lato più corto, ambienti adibiti ad uffici e sale riunioni, che si ripetono al primo piano. L’edificio di nuova costruzione, al contrario, è altamente tecnologico, di dimensioni superiori, con un impatto visivo notevole, di rottura con il contesto. Il dialogo tra le due architetture, è dato dalla semplice comunicazione visiva che si crea attraverso la facciata continua vetrata del nuovo edificio ed il prospetto di quello storico, posto a poca distanza da essa, quasi a voler far rispecchiare l’uno nell’altro e dalla forma sinuosa tramite la quale il nuovo intervento “abbraccia” la preesistenza storica. Il nuovo museo prende forma in un architettura dalle finiture hi-tech, dal volume organico che ricorda la componente aerodinamica di una monoposto della Formula1, come la copertura, che non solo richiama questo tipo di immagine nella forma, ma che omaggia anche la città di Modena tramite il colore giallo, identificativo anche della casa automobilistica. Lo spazio interno si articola su due livelli: il pavimento è composto da rampe inclinate che accompagnano il visitatore dal piano terra al piano interrato. Lungo le rampe sono esposte le vetture. La vista nella Galleria si presenta ininterrotta e panoramica su tutta l’esposizione, dove i muri perimetrali ed il pavimento si uniscono in modo organico per restituire un’unica superficie omogenea.


VIDEO

DISEGNI / ELABORATI

BIBLIOGRAFIA

Brasca, Matteo, Gaia Laura Brasca. Museo Casa Enzo Ferrari. In: Arketipo Magazine. 2014, n. 82, p. 23-29.