Cattedrale Notre Dame de la Treille
Charles Leroy Pierre, Louis Carlier
Rue du Clique, 59800, Lille, 1854-1999

La costruzione della cattedrale di Notre Dame de la Treille inizia a metà del XIX secolo per volontà dei ricchi abitanti di Lille che decisero di costruire la più bella , sontuosa e perfetta chiesa nello stile gotico del XIII secolo, per accogliere l’antica statua di Notre Dame de la Treille, benevola protettrice della città sin dalle sue origini. La statua risale alla fine del XII secolo ed era ospitata nella collegiale Saint Pierre accanto al corpo di Saint Eubert, secondo patrono della città. Durante la Rivoluzione francese la collegiale Saint Pierre venne rasa al suolo ed anche il culto mariano e la grande processione annuale ad esso collegata caddero nell’oblio. La statua, salvata da un cappellano, venne deposta nel 1801 nella chiesa di Santa Caterina. Nel 1842, il culto mariano venne ristabilito da padre Charles Bernard, divenuto curato di Santa Caterina. Nel 1846, monsignor Giraud, Arcivescovo di Cambrai, consacra la sua persona e la sua Arcidiocesi a Notre Dame de la Treille. Gli abitanti di Lille decisero quindi di erigere una nuova chiesa monumentale votata a questa ritrovata devozione mariana. La prima pietra venne benedetta il 1° luglio 1854 aprendo un cantiere che durerà 150 anni. La statua miracolosa vi verrà deposta il 21 settembre 1872 alla presenza di monsignor Chigi , nunzio apostolico della Santa Sede a Parigi e di quattordici vescovi.

La facciata principale venne inaugurata nel 1999. Completata dall’architetto Pierre Louis Carlier, essa è totalmente indipendente dal resto dell’edificio, la sua parte centrale è composta da un’ogiva alta 30 metri, decorata con 110 placche di marmo bianco di 28 mm di spessore sostenute da una struttura metallica di Peter Rice, ingegnere già della Opera House di Sydney e del Centro Pompidou di Parigi . Essa comprende una vetrata circolare di 6,5 metri di diametro disegnata da Ladislas Kijno, composta da 20 placche di vetro temperato inserite in un’armatura di acciaio. Il tema della resurrezione è qui evocato dal volto del Cristo, ma è possibile scorgervi l’albero di Jesse, re David che suona l’arpa,san Michele che atterra il drago, le tre lettere di PAX, l’immagine di Notre Dame de la Treille, frutti, foglie di vite ed altro.

Il portale principale, alto 5 metri, è stato realizzato in bronzo e vetro da Georges Jeanclos. Riprende il tema del pergolato (treille) di viti sul quale si aggrappano gruppi di dormienti mentre il pilastro centrale porta una Vergine. La facciata comprende anche due portali laterali realizzati da Maya Salvado Ferrer in base agli schizzi di Jeanclos deceduto prima di aver portato a termine il progetto.

Terminato nel 1924, il portale nord è dedicato a San Giuseppe che ne occupa il pilastro centrale ed è circondato da Melchisedech, Enos, Adam, Abel, Noè ed Aaron. La volta presenta 42 figure: le 40 figure centrali rappresentano gli antenati di Gesù, secondo la genealogia descritta da San Matteo, mentre le due figure laterali rappresentano la Chiesa trionfante e, al suo opposto, la Sinagoga decaduta con gli occhi bendati ed il vessillo spezzato. Inaugurato nel 1938, il portale sud è dedicato a Sant Eubert, secondo patrono di Lille, egli ne occupa il pilastro centrale ed è circondato dagli altri santi evangelizzatori della regione, San Eleuthere, San Quentin, San Piat, San Chrysole, San Martin e San Eloi. La volta presenta anche qui 42 figure rappresentanti i martiri delle prime dieci persecuzioni.Di fronte al portale sud si trova il campanile dedicato a San Nicola. Nel 1874 dei generosi donatori offrono delle campane a Notre Dame de la Treille. Non esistendo ancora le due torri campanarie previste dal progetto di Charles Leroi sulla facciata principale, torri che non vennero mai costruite avendo in seguito costruito la facciata principale sul diverso progetto di Pierre Louis Carlier, si decise di costruire un campanile provvisorio per ospitarle. In meno di un mese viene elevata una torre di 35 metri, su tre piani, che da allora ospita le campane della cattedrale.

Notre Dame de la Treille possiede la cripta più vasta d’Europa (2500 metri). La sua parte più recente risale al 1936 ed accoglie il centro d’arte sacra contemporanea dove sono presenti opere della collezione Delaine sul tema della passione. La sua parte più antica ospita le tombe dei vescovi. Il grande organo dello studio 104 della casa della radio di Parigi è stato ceduto alla cattedrale di Lille da Radio France. Costruito nel 1966 in stile neoclassico, pesa 41 tonnellate ed è fra i più grandi organi di Francia, reinstallato nel 2007-2008 è stato benedetto il 1° giugno 2008 da monsignor Ulrich.

All’interno della cattedrale sono presenti otto cappelle dedicate a: San Giuseppe, Santa Giovanna d’Arco, San Giovanni Evangelista, Notre Dame de la Treille (o Sainte Chapelle), Sant’Anna, San Carlo il Buono, Sacro Cuore di Gesù, San Pietro. La Cappella di San Giuseppe (1908), nella quale la base dell’altare raffigura in un medaglione gli attrezzi da falegname ed in un altro gli attributi della sovranità, essendo San Giuseppe discendente del re Davide; la cappella di Santa Giovanna D’Arco (1904), la cui statua non porta l’aureola in quanto venne canonizzata solo nel 1921, epoca successiva alla costruzione della cappella; la cappella di San Giovanni Evangelista (1904), dedicata al sapere e all’educazione, temi ripresi nel paliotto d’altare dove figura il Cristo insegnante alle tre età della vita e nelle vetrate dove sono raffigurati i santi insegnanti Jean Baptiste de La Salle, Luigi Gonzaga e Tommaso d’Aquino; la cappella di Notre Dame De la Treille o Sainte Chapelle (1856-1897), ispirata alla Sainte Chapelle di Parigi. Iniziata nel 1856 e terminata nel 1897, essa comprende undici grandi vetrate rappresentanti la vita della Vergine Maria e la storia di Notre Dame de la Treille, i mosaici murali rappresentano 12 donne dell’antico testamento, nel corridoio centrale un mosaico rappresenta la città di Lille nelle sue dimensioni religiosa, militare, universitaria e industriale. L’altare di bronzo è sormontato da un abitacolo che ospita la statua di Notre Dame de la Treille. Si tratta di una statua moderna realizzata da Marie Madeleine Weerts in sostituzione dell’originale rubato nel luglio del 1959,essa è sorretta da tre santi pellegrini: San Tommaso Becket, San Luigi e San Bernardo. La mensa comprende sei statue, tre rappresentano personaggi dell’antico testamento (Melchisedech, Ruth ed Elia) e tre rappresentano santi glorificanti il Sacrificio ( Santa Giuliana, San Tommaso d’Aquino e santa Marguerite-Marie); la cappella di Sant’Anna (1904), dedicata al lavoro. Sono rappresentate settanta corporazioni di mestieri di cui trenta sono figurate come dei santi patroni di Lille. Le tre vetrate sono dedicate ciascuna ad un santo patrono delle corporazioni maggiori della città. Da sinistra a destra San Arnould, patrono dei birrai, San Eloi, patrono dell’industria del ferro, e san Nicola, patrono dell’industria tessile; la cappella di San Carlo Il Buono (1904), dedicata a coloro che hanno reso grande la Fiandra ed in primo luogo a Carlo il Buono che partecipò alla prima Crociata, le vetrate ne rappresentano la vita e il martirio; la cappella del Sacro Cuore di Gesù (1908), contiene il battistero, i suoi mosaici rappresentano tutte le razze e tutte le età della vita che adorano Gesù; la cappella di San Pietro  (1936), posta nel transetto nord, questa cappella doveva avere come pendant una cappella dedicata a Saint Eubert , che non venne mai costruita, nel transetto sud. La pavimentazione raffigura le insegne papali, la tiara e le chiavi di San Pietro che aprono le porte del regno di Dio.


VIDEO

DISEGNI / ELABORATI

APPROFONDIMENTI
Prodigieuses cathédrales de France
Fonte

ALTRE INFORMAZIONI

Stato: Francia
Regione: Nord-Pas-de-Calais
Località: Lille
Coordinate: 50° 38' 24"Nord, 3° 03' 44" Est
Religione: Cristiana cattolica di rito romano
Diocesi: Arcidiocesi di Lille
Stile architettonico: Neogotico


BIBLIOGRAFIA

TRAVET, Yohann. Notre-Dame de la Treille - Traditions et nouvelle contemporanéité.. Bourget du Lac (Le): Bayard Service Edition, 2007, ISBN 9782915216226.

VIENNE, Frédéric, Martine AUBRY. Notre Dame de la Treille: du rêve à la réalité. Draguignan: Editions Yris, 2002, ISBN 9782912215086.

HENRY, Pierre. Notre-Dame de la Treille.. Parigi: La Voix Du Nord, 2000, ISBN 9782843930249.