Risanamento e adattamento dell’asilo nido di Prato allo Stelvio
Monsorno Trauner Architetti
Via Croce, 6, Prato Allo Stelvio, BZ, Italia, 2011-2013

Urbanistica:
L’asilo nido si trova nel centro di Prato allo Stelvio nelle immediate vicinanze della scuola elementare, della biblioteca, della chiesa, dell’edificio del parco naturale “Aqua Prad”, dei nuovi appartamenti per anziani e della cassa rurale. Questa posizione conveniente per la costruzione cittadina è completata da un parcheggio pubblico sul lato sud-ovest dell’edificio. Da qui si arriva all’ingresso coperto dell’asilo nido attraverso il lato nord-ovest. Il tetto sopra l’ingresso serve per deporre biciclette e carrozzine. La zona pausa-giardino esistente secondo le misurazioni ha un’area di 1710m², questo corrisponde a ca. 13,68m²/bambino avendo un numero di 125 bambini. L’area del terreno è di 2694m², questo corrisponde a 21,55m²/bambino avendo un numero di 125 bambini.
Disposizione interna:
La suddivisione rigida in classi viene interrotta e delle unità di lezione composte di guardaroba, classe, servizi igienici e in area di movimento saranno realizzate. Al piano terra sono previste 2 classi con i rispettivi locali per creare delle unità di lezione. L’area d’accesso sarà generosamente coperta da una parte sporgente del piano superiore ed illuminato tramite un atrio situato all’interno, anche l’area per il personale si trova nelle vicinanze dell’ingresso. Il giroscale esistente sarà rinnovato e sarà installato un ascensore. La palestra al piano interrato riceverà un’illuminazione naturale sul lato nord-est, perciò è prevista una parete di vetro ad altezza completa della stanza e il terreno naturale sarà alzato a scarpa. Ogni unità di lezione è composta di una classe di ca. 60m² ed una stanza movimento/riposo (ca. 45m²) adiacente; la quale può essere collegata ad un’unica grande stanza tramite una parete mobile. La possibilità di collegare la classe con la stanza movimento porta il vantaggio che i bambini possono giocare autonomamente in piccoli gruppi e comunque essere osservati.

Materiali e facciate:
L’edificio sarà rivestito con una cassaforma verticale in larice grezzo. Sul lato lungo dell’asilo la distanza modulare delle interassi dei muri portanti, la distanza serve come larghezza del modulo per la cassaforma. Una parte delle finestre scompare dietro la cassaforma e così saranno utilizzate soltanto per arieggiare. Così delle finestre dall’altezza di tutto il piano potranno essere aperte senza che i bambini rischino di precipitare. L’asilo nido dovrebbe risultare un edificio adatto ai bambini che è composto di materiali caldi e quindi distinguersi dagli edifici circostanti per i suoi materiali e per la sua apparenza naturale.

Sistema portante:
Il sistema portante esistente sarà preservato. Il soffitto sopra il piano interrato e sopra il piano terra rimarrà intatto, anche la distanza modulare dell’interasse dei muri portanti. Quindi il piano interrato per la maggior parte non sarà cambiato. Il piano terra sarà cambiato costruttivamente, le pareti portanti ed il soffitto saranno preservati. Nell’ampliamento dell’edificio sul lato giardino saranno erette delle nuove fondamenta e rinnovate le insolazioni dell’edificio. Il piano superiore sarà realizzato in legno massiccio. La posizione dei muri portanti al piano terra sarà continuato al piano superiore.

Descrizione dei lavori:
In aggiunta ai lavori di ristrutturazione interni l’edificio otterrà un isolamento termico uniforme completo con cassaforma in larice e quindi un’apparenza omogenea. Il primo piano sarà interrotto e ricostruito in legno. Su questo piano sono previste 3 classi complete di stanze secondarie le quali formano un’unità di lezione ciascuna.

Per la realizzazione di questo progetto è necessaria l’esecuzione dei seguenti lavori:

  • Garantire la sicurezza del cantiere e demolire il tetto ed il primo piano dell’asilo nido.
  • Eseguire i lavori di scavo con deposito separato dello strato di humus e rimozione dei materiali superflui.
  • Lavori di costruzione per produrre uno strato pulito sotto le fondamenta del giroscale; delle fondamenta, delle sorgenti murature del piano interrato e tutti i muri portanti necessari.
  • Costruire tutti gli appoggi e muri portanti in cemento armato e muri divisori in costruzione leggera.
  • Costruire il primo piano ed il tetto in legno. Eseguire i lavori d’isolamento per protezione calore e umidità.
  • Eseguire i lavori d’isolamento sul tetto con tutti gli attacchi, camini e tutte le protezioni necessarie.
  • Esecuzione dei lavori da lattoniere: Tetto, camini, davanzali.
  • Eseguire dei lavori da elettricista ed idraulico con installazione dei servizi sanitari.
  • Eseguire il rivestimento con cassaforma in larice.
  • Esecuzione della ristrutturazione interna, posare sottosuoli.
  • Consegnare e posare il rivestimento del pavimento e delle piastrelle per muri e pavimenti.
  • Eseguire i lavori da falegname, della porta d’ingresso, delle porte interne, porte a scomparsa, finestre e porte per balconi.
  • Esecuzione dei lavori di creazione per gli esterni, posare le piastre per i pavimenti, innalzare i corpi d’illuminazione, piantare le piante nel giardino e montare le panchine e gli attrezzi da gioco.

DISEGNI / ELABORATI

APPROFONDIMENTI
Calcolo Casa Clima
Fonte

BIBLIOGRAFIA