Scuola Fratelli Garrone a Ostia Lido
Ignazio Guidi
Corso Duca di Genova, 137, Ostia, Roma, Italia, 1934-1935

L’importanza sociale che Guidi attribuiva all’architettura moderna, attraverso la realizzazione di edifici pubblici secondo un ideale di chiarezza e di efficienza estetica e funzionale, è riassunta in questa opera che gli permette di esprimersi nel tema consono dell’edilizia scolastica. L’edificio tende a distendersi, la finestra attenua la sua verticalità e inizia la mutazione verso una più logica posizione orizzontale. Le superfici sono lisce, chiare, piene e si alternano con le zone forate. L’aspetto esteriore è derivazione immediata dell’ossatura, dell’organismo, delle necessità interne dell’edificio.

 

Tre corpi di fabbrica per tre distinti corsi di insegnamento (44 aule: originariamente 10 per il ginnasio, 10 per il corso di avviamento al lavoro e 24 per la scuola elementare). Refettorio con servizi e ambulatorio annesso. Sul retro erano ubicati gli spazi per le attività all’aperto e i campi da gioco, oggi occupati da un altro edificio scolastico. Le scale e i locali igienici servono tre o quattro aule. La chiarezza delle funzioni è denunciata all’esterno dall’articolarsi dei corpi di fabbrica, dalle quasi ininterrotte bucature delle aule, dall’uso del colore che differenzia le zone dello studio dai servizi e dai corpi scala.

 


IMMAGINI

DISEGNI / ELABORATI

APPROFONDIMENTI
REMIDDI, Gaia, Antonella GRECO, Antonella BONAVITA, Paola FERRI, Il Moderno attraverso Roma. Guida a 200 architetture e alle loro opere d’arte. Scheda di Luigina Romaniello
Fonte

BIBLIOGRAFIA

a., s.. Una nuova scuola al Lido di Roma. In: Capitolium. Roma: 1934, n. 8, p. 410-413.

Pa, Ma. Scuola al Lido di Roma. Progetto dell'architetto Ignazio Guidi. In: Architettura. 1934, n. 10, p. 623-625.

AA.VV. (a cura di) Scuola Fratelli Garrone In: Il Moderno attraverso Roma. Guida a 200 architetture e alle loro opere d’arte. a cura di REMIDDI, Gaia, Antonella GRECO, Antonella BONAVITA, Paola FERRI. Palombi, 2000, p. Groma Quaderni, 9, ISBN 88-7621-099-7. .