Sede ACEA
uffici tecnici ACEA, consulenti esterni
Piazzale Ostiense, 2, Roma, RM, Italia, 1958-1959

Si propone come volume articolato emergente, insieme alle rilevanti presenze monumentali, le stazioni ferroviarie e metropolitane, l’ufficio postale, intorno ad un vuoto occupato  al centro dalla porta Ostiense e dalla Piramide. Le sue qualità si rilevano nella capacità di aver saputo correttamente concludere l’invaso urbano e rapportare tra loro gli edifici intorno tutti eterogenei. La facciata principale, semplice espressione della struttura tipologica dell’impianto, si piega leggermente con le direttrici delle strade adiacenti.

(Guido Martini)


IMMAGINI

DISEGNI / ELABORATI

APPROFONDIMENTI
Gaia REMIDDI, Antonella GRECO, Antonella BONAVITA, Paola FERRI, Il moderno attraverso Roma. Guida a 200 architetture e alle loro opere d’arte. Scheda di Guido Martini
Fonte

ALTRE INFORMAZIONI

Volume mc 132.000; superficie coperta mq 5.000; contiene 20 saloncini e 660 stanze ufficio e il salone per il pubblico, di circa mq 1.300, che si distingue come volume più basso.
La struttura funzionale è organizzata in base ai rapporti fra i settori lavorativi, sviluppando in orizzontale le singole unità.
Ha struttura portante in c.a. con tamponature leggere; concentra i servizi ad ogni piano e la distribuzione verticale principale nell'incrocio dei tre corpi di fabbrica alti.


BIBLIOGRAFIA

ACEA, (a cura di). Anno cinquanta, sommario dell’attività aziendale. Roma: ACEA, 1959.

Candelori, Antonella, Dario Somigli. Le fontane di Roma. Roma: Colonna Editori, 1986.

Sanfilippo, Mario, Franceso Venturi. Fontane di Roma. Silvana Editoriale, 1986.

Martini, Guido. Sede ACEA In: Il moderno attraverso Roma. Guida a 200 architetture e alle loro opere d’arte. a cura di Gaia REMIDDI, Antonella GRECO, Antonella BONAVITA, Paola FERRI. Palombi, 2000, p. Groma quaderni, 9, ISBN 8876210997. .