Westside shopping and Leisure Centre
Daniel Libeskind
Berna, Svizzera, 2000-2008

Posizionato sull’autostrada A1 di Berna, il Westside shopping and Leisure Centre si trova al crocevia di diverse reti di trasporto e costituisce una sorta di quartiere in grado di fornire comfort e servizi al punto da divenire già dalla sua apertura un luogo di incontro per l’intera regione bernese.
Si presenta come un grande ponte sopra all’autostrada ancorato da due edifici ai lati della carreggiata. Il rivestimento esterno è caratterizzato da asticelle di legno fissate in modo da disegnare figure irregolari e linee spezzate in contrasto con un grande scivolo rosso posto a un’estremità.
Il Westside fonde in un’unica struttura occasioni per lo shopping e il relax: 54 negozi, 13 ristoranti, 11 cinema, l’hotel a 4 stelle Holiday Inn e Bernaqua, parco acquatico e spa.
Come si legge nella relazione di progetto, questo centro commerciale e ricreativo si distingue per “la sua capacità di integrare architettura e paesaggio facendo entrare scorci del mondo naturale nel complesso di un grande centro commerciale urbano”.
Lo scopo di Daniel Libeskind è stato dunque quello di introdurre la vita della città in uno spazio architettonico, senza però prescindere dal rispetto di rigidi principi di compatibilità ambientale. Segue infatti le linee guida per una progettazione sostenibile e la tutela dell’ambiente: energia geotermica per il riscaldamento e aumento dell’efficienza energetica attraverso l’integrazione di tecnologie.
Ampie finestrate – in particolare quella panoramica nella zona di ristoro e del centro benessere – caratterizzate da disegni differenti e tagli diagonali aprono la facciata verso l’esterno e lasciano filtrare una “rete” di luce naturale.
Il centro commerciale Westside si sviluppa in una struttura cristallina, che articola gli spazi pubblici e impianti per il tempo libero in un’architettura scultorea.
Questo spazio permette di creare “una grande varietà di scale”: prospettive e atmosfere che vanno dalla visione più ampia e dinamica a quella più intima e contemplativa. Lo spazio centrale orienta, attrae e fornisce un’elevata flessibilità per le future esigenze dell’intero complesso.
I flussi e la viabilità sono stati attentamente studiati per favorire l’accessibilità al sito tramite una stazione ferroviaria, speciali linee d’autobus e strade pubbliche preferenziali.


DISEGNI / ELABORATI

ALTRE INFORMAZIONI

Il Westside comprende negozi, ristoranti ma anche 11 sale cinematografiche, un centro wellness e un bagno termale, un albergo, un autosalone e in futuro anche appartamenti e una residenza per anziani. E' un vero e proprio "quartiere" vivo 24 ore su 24. Westside è insieme attrazione turistica, luogo di svago, d'incontro e di shopping. L'idea "dell'ordine" della sequenza obbligata tipica degli spazi della grande distribuzione che li rende spesso non-luoghi viene stravolta attraverso una spazialità straordinaria che propone la scoperta di spazi differenti, fatti di luci e ombre con doppie e triple altezze.


BIBLIOGRAFIA

. Daniel Libeskind, intersezioni di memoria. a cura di Alessandra Coppa. Milano: Giovanna Vitali, 2016, ISBN 2035843341.


SITOGRAFIA